Giornale arcadico di scienze, lettere, ed arti, Zväzok 2;Zväzok 38

Predný obal
Nella Stamperia de Romanis, 1828
 

Čo hovoria ostatní - Napísať recenziu

Na obvyklých miestach sme nenašli žiadne recenzie.

Zvolené strany

Iné vydania - Zobraziť všetky

Časté výrazy a frázy

Populárne pasáže

Strana 249 - ... ride la terra. Quando avvien che un zefiretto per diletto bagni il piè nell'onde chiare, sicché l'acqua in sull'arena scherzi appena, noi diciam che ride il mare. Se giammai tra fior vermigli, se tra gigli veste l'alba un aureo velo, e su rote di zaffiro move in giro, noi diciam che ride il cielo.
Strana 4 - Gramina. Nonne vides croceos ut Tmolus odores, India mittit ebur, molles sua tura Sabaei, At Chalybes nudi ferrum...
Strana 179 - O Voi che avete gl'intelletti sani, Mirate la dottrina che s'asconde Sotto il velame degli versi strani.
Strana 231 - Come un poco di raggio si fu messo Nel doloroso carcere, ed io scorsi Per quattro visi il mio aspetto stesso ; Ambo le mani per dolor mi morsi. E quei, pensando ch...
Strana 228 - Mi trasse a sé del luogo dov' io stava. Allor mi volsi come 1" uom, cui tarda Di veder quel che gli convien fuggire, E cui paura subita sgagliarda, Che, per veder, non indugia il partire : E vidi dietro a noi un Diavol nero Correndo su per lo scoglio venire. Ahi quanto egli era nell' aspetto fiero ! E quanto mi parea nell' atto acerbo, Con 1' ale aperte, e sovra i pie leggiero ! L' omero suo, eh' era acuto e superbo, Carcava un peccator con ambo 1' anche, Ed ei tenea de
Strana 186 - Sai che là corre il mondo ove più versi di sue dolcezze il lusinghier Parnaso, e che '1 vero, condito in molli versi, i più schivi allettando ha persuaso.
Strana 186 - At simul heroum laudes et facta parentis iam legere et quae sit poteris cognoscere virtus, molli paulatim flavescet campus arista, incultisque rubens pendebit sentibus uva, et durae quercus sudabunt roscida mella.
Strana 164 - Di vera pace , o pur d'arte e d' ingegno Di senno e di valor , sì rari pregi : Mentre il buon Rescio è teco , e in te s'accoglie , Ah! la gloria d'Europa in lui ci serba, Se del pubblico onor hai cura e zelo. Onda salubre, e caldo fonte, ed erba Sgombri al saggio signor le ingiuste doglie; Gli' ei ti placa la terra e placa il del o (a).
Strana 66 - ... non toccano né pur terra, benché sieno accompagnati da tutto l'apparato per camminare, cioè pelvi, scapule, clavlcole, e simili cose? in certe specie di uccelli, ale che non servono per volare? e così discorrendo. Il sig. Hauch, professore di storia naturale in Danimarca, in una sua dissertazione "Degli organi imperfetti che si osservano in alcuni animali, della loro destinazione nella natura, e della loro utilità riguardo la storia naturale", composta in italiano, e pubblicata in Napoli...
Strana 164 - 1 proprio regno E fermasti a gran Sede alto sostegno Dal gelato Aquilon traslati i regi, Par non avesti con più eccelsi fregi D'eterna fama e d'onorato pegno Di vera pace...

Bibliografické informácie