Obrázky na stránke
PDF
ePub
[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

Deposito – 187, 275. volontario: 268, 303. necessario: 285.
Dichiarazione

espressa: 272, 276, 277, 295, 303. di rinunzia al-
l'eredità: 294. del creditore nel verbale dell'offerta reale: 280.

della parte o del procuratore: 279, 326.
Diritto – acquisito: 60, 61, 232. – litigioso. La espressione si ri-

tiene litigioso nell'articolo 1546 cod. civ. non denota una presun-
zione legale: 157. – probatorio: 10, 11, 60. comune e singolare.
V. Presunzione. Errore di: 144, 147. Ignoranza di: 144, 146,

147.
Disposizioni di ultima volontà – simulate: 286. a favore dei po-

veri. S'intendono fatte in favore dei poveri del luogo del domicilio
del testatore: 234. Nullità delle. V. Interpusizione. Rivoca-
zione ed inefficacia delle. La rivocazione delle disposizioni testa-
mentarie per sopravvegnenza di figli e la loro inefficacia per inca-
pacità o premorienza del beneficato hannu base nella presunta volontà

del disponente: 117, 119.
Dolo

42, 43, 73, 194, 284, 288.
Domicilio Cambiamento di: 271.
Donazioni 103, 105, 120 a 122, 127, 158 a 160, 218, 268, 271.

simulate: 128, 136, 137, 286. in riguardo di futuro matrimonio.
La legge non presume fatta in riguardo del futuro matrimonio qua-
lunque donazione tra fidanzati: 144. Presunzioni in materia di :
18. Nullità delle. V. Interposizione. Revoca delle. La revoca
delle donazioni per causa d'ingratitudine e per sopravvegnenza di

figli ha base nella presunta volontà del donante: 118.
Dottrina delle presunzioni: 80 a 98.
Eccezione perentoria 179, 182, 186.
Emancipazione del minore 103 a 105.
Enunciative estranee alla disposizione dell'atto 279.
Eredità. L'accettazione, la rinunzia e la divisione della eredità hanno

effetto retroattivo per una finzione legale: 54, 158. L'accettazione

può essere tacita: 303; non così la rinuncia: 272, 294.
Ermeneutica - contrattuale: 123. legale: 183.
Errore 42, 43, 132, 147, 269, 284. giudiziario: 176, 185.
Esecuzione Atti di: 274.
Età come criterio presuntivo di capacità: 99, 101 a 107, 138.

maggiore civile: 102, 110. maggiore criminale: 110.
Evoluzione del concetto giuridico su cui è fondata la presunzione

legale: 131, 132, 182, 185, 186.
Falso 264, 284.
Fatto – Apprezzamento di: 172, 215, 277, 282, 285, 286, 319. – Cir-

costanze di: 19, 34, 42, 45, 48, 63, 74, 94, 121, 128, 141, 251 a 253,
256, 258, 285, 294 a 296, 301, 306, 308, 312, 315, 318. Errore di:

147, 269. Ignoranza di: 146, 147.
Fatture accettate 261, 262.
Fideiussione. Non si presume: 222, 272, 294, 308.
Figliazione – 11, 59, 249. — naturale. Per una finzione i figli naturali

nella successione discendentale sono chiamati a far numero in
modo diverso da quello in cui sono chiamati a succedere: 55, 56.

Presunzioni in materia di: 18, 225 a 233. Prova della. Chi è
nato fuori di matrimonio sotto l'impero delle leggi pontificie é am-
messo a provare anche con semplici congetture la figliazione: 65,
66. – V. Concepimento, Maternità, Paternità.

[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

Finzione 149, 158, 232. Suppone la esistenza di un fatto che cer-

tamente non è: 23, 31, 51 a 60, 130, 131. V. Adozione, capacità
di succedere, Condizione, Corpi morali, Eredità, Figliazione na-
turale, Frutti civili, Legge Cornelia, Postliminio, Quota juris,

Rappresentazione, Tradizione.
Forza maggiore. V. Caso fortuito.
Frode 126, 128, 284 a 286. alla legge. Presunzioni di: 16, 176,

178, 202, 203, 206. V. Interposizione. in danno dei terzi. Pre-
sunzioni di. Certi atti avvenuti posteriormente alla cessazione dei
pagamenti e tutti gli atti avvenuti nei dieci giorni anteriori alla
dichiarazione di fallimento si presumono fatti in frode dei credi-

tori: 16, 94, 190, 203, 206 a 210, 273.
Frutti civili. Per una finzione s' intendono acquistati giorno per

giorno: 59.
Giudizio divisorio: 91. possessorio: 254. petitorio: 254, 255.

di sfratto: 221. Presunzioni circa judicia: 82.
Giuramento 9, 46, 192, 265, 302, 318, 319. V. Confessione.
Impotenza del marito. È causa di disconoscimento della paternità :

169, 227, 248.
Imputabilità 110.
Inabilitazione 108, 109.
Indegnità di succedere. È fondata sulla presunta volontà del de-

funto: 117.
Indizio – 47, 79, 80, 276. È il fatto noto dal quale si risale all'i-

gnoto; vale come sinonimo di presunzione: 48, 49, 154, 263.
perspicuo (indicia perspicua, indicia certa): 37, 38, 73, 75, 318.

V. Fatto, Proprietà, Segno.
Induzione logica – 2, 31, 32, 39, 40, 76, 158, 266.
Interdizione 108, 109.
Iuterposizione di persona - Presunzione di. Negli art. 1004 e 1006

cod. civ. non è stabilita una pres. d'interp. di persona: 159. Il padre,
la madre, i discendenti e il coniuge della persona incapace di ri-
cevere per disposizione di ultima volontà o per donazione a senso
degli art. 767 à 772 cod. civ. sono riputate dalla legge persone in-
terposte quando la liberalità sia fatta sotto il loro nome. Questa
pres. è assoluta : 152, 176, 178, 179, 192, 199, 201, 203, 206, 207,

272, 273.
Interrogatorio 302. Processo verbale dell': 279.
Ipoteche Nullità delle. La presunzione di frode per cui si annul-
lano le ipoteche costituite dopo la cessazione dei pagamenti è re-

lativa : 94, 208 a 210.
Ipotesi logica come fondamento di norme giuridiche 99 a 138.
Istituzione di erede 272. Nullità della: 126.
Legato a favore dei poveri: 234. Nullità del: 126. – Rivoca-

zione del. La rivoc. del legato per alienazione o trasformazione
della cosa è fondata sulla presunta volontà del testatore: 118, 119,

133, 137.
Legge speciale. V. Presunzione legale. Muciana. V. Proprietà.

Procula. V. Debito. Cornelia. È una finzione: 31, 52. di
ordine pubblico. V. Ordine pubblico. – Eficacia della: 60 a 69,
232. Interpretazione della: 40, 266, 267. V. Analogia. Motivi
della: 100, 137, 151, 180. Spirito della: 59, 66, 134, 136, 151,
157, 200, 229, 230, 249, 266, 267.

Scienza della. Non esiste la
presunzione legale di scienza della legge: 144, 147.

-

[ocr errors]
[ocr errors]

-

[ocr errors]
[ocr errors]

Legislazione sulle presunzioni 69 a 80.
Lesione enorme

· 129, 290.
Lettere private - 280.
Liberazione Presunzione legale di: 17, 203. La pres. di liberazione

nascente dalla cancellatura del chirografo non è passata dalle leggi
romane nel nostro cod. civ.: 141, 142. La volontaria restituzione
del titolo originale di credito sotto forma privata fatta dal credi-
tore al debitore fa presumere la liberazione: 161, 176, 177, 186, 187,
198, 199, 314; ugualmente per il codice francese, ma non per l'i-
taliano, la restituzione della prima copia autentica: 61, 67, 186.
Gli articoli 1196 e 1197 cod. civ. stabiliscono presunzioni di libe-
razione del debitore dall'obbligazione solidale: 242.
Libertà Presunzione di. Non esiste una presunzione legale di li-

bertà dei fondi: 254, 255.
Libri delle parti o dei mediatori - 261, 262.
Locazione eccedente i nove anni: 271. Presunzioni in materia

di: 18. Spirato il termine, se il conduttore rimane ed è lasciato in
possesso, si ha per rinnovata la locazione: 219. La locazione dei
mobili somministrati per l'addobbo di un edifizio si reputa fatta per
quel tempo che, secondo la consuetudine dei luoghi , sogliono du-
rare le locazioni: 153, 154. La locazione di un appartamento mo-
biliato s'intende fatta ad anno, a mese, a giorno se la pigione è
pattuita a un tanto per anno, per mese, per giorno, altrimenti si
intende fatta secondo l'uso dei luoghi: 236. Se un inquilino con-
tinua nel godimento della casa, spirato il termine, senza opposi-
zione del locatore, s'intende che la ritiene alle stesse condizioni
pel tempo determinato dalla consuetudine dei luoghi : 154, 219.
L'affitto di un fondo rustico senza determinazione di tempo si re-
puta fatto pel tempo necessario a raccoglierne i frutti: 153. Pas-
sato il mese di marzo senza licenza, la colonia a tempo indetermi-

nato s'intende rinnovata per un altro anno: 222.
Logica del diritto - 20, 34, 40, 43, 52, 66, 85, 90, 94, 122, 134, 167, 260,

298, 317, 328.
Mandato tacito o presunto: 303. di fare atti eccedenti l'ordi-

naria amministrazione. Deve stipularsi espressamente: 272. — Pre-
sunzioni in materia di: 18. Il ritardo del mandante a rispondere
alla notizia dell'esecuzione del mandato commerciale fa presumere
la sua approvazione: 308. Gratuità del. Il mandato civile si pre-
sume gratuito, non cosi il commerciale: 160, 204, 238, 239. - Ri-
vocazione tacita del: 124.
Maternità Indagini sulla: 51, 65, 290.
Matrimonio 21 a 23, 59, 65, 104, 105, 124, 143, 144, 150, 192, 225

a 227, 229, 230, 246 á 249, 252, 302, 303. putativo: 146, 147.

[ocr errors]

-

[ocr errors]
[ocr errors]

Presunzioni in materia di: 18, 91.
Morte Presunzioni di. Il cod. austriaco stabilisce presunzioni di

morte dell'assente: 224. Dichiarazione giudiziale di: 225.
Mutuo 319. Presunzioni in materia di: 18.
Necessità sociale. V. Convenienza civile.
Noleggio - Contratto di: 291.
Note dei mediatori 261, 262.
Notificazione Atti di: 274.
Notorietà – Prova per: 218.
Novazione 275. Non si presume: 294, 295.

-

-

[ocr errors]
[ocr errors]

Obbligazione alternativa: 123, 124. commerciale: 204, 239, 241,

261. solidale. V. Liberazione, Solidarietà. Prova della: 66,

67, 261, 268. Termine della. V. Termine.
Offerta reale 220. Verbale della: 280.
Opposizione alla sentenza 183.
Ordine pubblico – 175, 176, 178, 187, 199, 201, 285. – Leggi di:

116, 148, 265.
Pagamento – Presunzione di. La quitanza pel capitale senza riserva

degl'interessi fa presumere il loro pagamento: 2 a 4, 151, 152,
167, 168, 170, 243. Le prescrizioni brevi, di cui agli articoli 2138,

2139 e 2140, si fondano sulla presunzione di pagamento: 182, 200.
Paternità Indagini sulla: 65. Presunzione di. Il marito si pre-

sume padre del figlio concepito durante il matrimonio: 17, 21, 22,
160, 168, 188 a 190, 204, 225, 226, 230 a 232. La prova contraria
non può risultare che dalla dimostrazione di certi fatti: 161, 169,

189 a 191, 226 a 229. V. Concepimento.
Patria potestà 53, 104, 127, 225.
Pegno 130, 208. Restituzione del. V. Debito.
Perizia 9, 290, 310, 318, 326.
Permata 127.
Possesso 181, 220, 221, 270, 316. - quale modo originale di acquisto:

163. Presunzioni in materia di: 18, 91. Il possessore attuale che
ha posseduto in tempo più remoto si presume abbia posseduto anche
nel tempo intermedio: 32. La buona fede del possessore è presunta:
153. V. Buona fede. La legge non attribuisce in favore del terzo
di buona fede una pres. di buon diritto al possesso dei mobili :
161, 162. Nè attribuisce una pres. di buon diritto al possesso della

servitù : 254, 255.
Postliminio Diritto di. Non riposa su di una finzione: 52, 53.
Precetto immobiliare 221.
Premorienza e sopravvivenza. Presunzioni di. Sono abolite dal

nostro cod. civ.: 23 a 29, 61, 62, 68, 315. V. Commorienza.
Prescrizione 200, 302. Non è una presunzione legale: 179 a 182.

istantanea: 163. Rinuncia alla: 103, 303.
Prestito a cambio marittimo 293.
Presunzione. È la prova indiretta , per cui si risale dal noto all'i-

gnoto in virtù di un rapporto probabile: 2 a 7, 12, 13, 21, 31, 40,
41, 47, 48, 139, 153, 158, 165, 167, 299, 303, 304, 309. In questo
concetto si accordano le molte definizioni: 5, 6, 47, 84. — Le presun-
zioni si distinguono: a) secondo la loro forza probante, in gravis-
sime, gravi, lievi, lievissime. Distinzione empirica ed inutile: 12.
47; alla quale fu anche aggiunta erroneamente la classe delle pre-
sunzioni necessarie: 13. - b) secondo che siano o non siano stabilite
dalla legge, in legali e semplici: 14 a 16, 21, 31, 84, 85, 139;
queste rispondono sempre al concetto della probabilità, quelle non
sempre : 19 a 32; queste hanno un valore relativo é variabile,
quelle assoluto ed invariabile: 32, 33, 256, 257, 297; queste sono
islimitate nel numero ed indeterminate nel modo di essere, quelle
limitate e determinate: 33, 34, 256; queste di diritto comune,
quelle di diritto singolare : 34 a 40, 52, 144, 148, 151, 207, 222, 266,
314. — Il fatto a cui la legge attribuisce o da cui il giudice trae una
presunzione deve essere noto, ossia pienamente (e direttamente)
provato: 5, 11, 40, 152, 153, 165, 191 à 193. Presunzione anti-

Lil pre-

giudiziale (del Bentham). Non è accettabile : 44. Presunzione
formale od apparente. È quella che ha la sanzione legale, ma non
il carattere intrinseco di presunzione: 20. Conflitto di presun-

zioni: 9, 45, 83, 90.
Presunzione legale. È quella che una legge speciale attribuisce a certi

atti o certi fatti: 138, 142, 152, 153, 163, 165, 179, 191 a 193, 314.
Le presunzioni legali' si distinguono: a) secondo che ammettono o
respingono la prova contraria, in assolute e relative: 14, 15, 36,
42, 46, 71, 85, 139, 142, 144, 165, 191, 208, 231, 241, 257. Sono as-
solute quelle sul fondamento delle quali si annullano certi atti o
si nega l'azione in uindizio: 135, 156, 166, 173, 174, 178, 179, 182,
183, 186 a 190, 197, 198, 206, 226, 240, 273. Esse si giustificano per
ragioni di necessità sociale: 175 a 178, 184, 185, 187; e non am-
mettono mai in contrario alcuna prova : 191 a 202, 243. Le cosi
dette presunzioni miste noi comprendiamo fra le relative: 15, 196.

b) secondo il criterio del loro obbiettivo giuridico (che serve di
base anche alla classificazione incompleta dell'art. 1350 cod. civ.:
16, 202), si distinguono in presunzioni legali aventi per obbiettivo:
di impedire la formazione di un rapporto giuridico: 16, 206; di ri-
conoscerne la esistenza: 16, 211, 219, 223, 225, 233; o le moda-
lità : 16, 219, 234, 235, 237, 241; o lo scioglimento; 16, 242. Al di
fuori delle quali categorie resta unicamente la presunzione di ve-
rita che la legge attribuisce alla cosa giudicata. V. Cosa giudi-
cata. - c) Per materia, si distinguono secondo che versino in
materia di figliazione, proprietà, contratti, etc.: 18.
sunzione legale ha il valore di piena prova: 13, 19, 32, 34, 164,
165, 231, 236; ammette di regola prova contraria: 166, 173, 174,
190: la quale si fa secondo le regole ordinarie: 167; quindi anche
con presunzioni semplici nei casi in cui sono ammissibili: 168 a
173, 243, 244. Conflitto di presunzioni legali: 45, 169, 229, 246.
L'assoluta vince la relativa, due presunzioni contrarie entrambe

assolute o relative si elidono: 46, 254.
Presunzione semplice. Le presunzioni semplici sono ammesse sola-

mente nei casi in cui è ammessa la prova testimoniale: 51, 169,
170, 243, 244, 257 a 262, 267 a 287, 296; ma i contendeuti possono
derogare a tali restrizioni: 263 a 266. L'espressione non si presume
' usata alcune volte dalla legge è una espressione inutile: 294, 295. –
Le presunzioni semplici fanno prova quando siano gravi, precise e
concordanti: 39, 41, 45, 46, 257, 258, 286, 288, 297 a 299, 309, 311,
312, 314, 327. - Sono gravi quando inducono nell'animo del giudice
la certezza morale: 300, 316, 318; e la legge le uguaglia in certi
casi ad un principio di prova per iscritto: 50, 51, 289, 290. Una
presunzione dedotta da altra presunzione manca del requisito della
gravità (praesumptum de praesumpto non admittitur): 90, 309
a 311. – Sono precise quando il rapporto dal fatto noto all’ignoto
sia univoco: 300, 301. Concordanti quando rappresentano altret-
tinti rapporti da diversi fatti provati ad sol fitto da provarsi : 307
a 309. Il requisito della concordianza non toglie che una sola pre-
sunzione semplice possa costituire la prova: 48, 309, 311 a 316;
ma obbliga il giudice, quando più siano le presunzioni, ad un esame,
oltre che analitico, anche sintetico: 327, 328. - Le presunzioni
semplici sono lasciate alla prudenza del giudice: 257, 258, 262,
286, 288, 296, 298, 317; onde Tapprezzamento della loro gravità,

« PredošláPokračovať »