Obrázky na stránke
PDF
ePub
[ocr errors]
[merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small]

!

Ut quid enim eos tanta cura vestigare , atque in.

dagare conamur, nisi ut captos, in apertumque productos, aut etiam ipfos veritatem doceamus aut certe veritate convictos nocere aliis non fi. namus?

Sanctus Augustinus lib. contra Mendacium ad

Confentium cap. 1. n. 1. Tom. 6. pag. 327

L' EDITORE

A CHI LEGGE.

S

E fose tra noi la sola persecuzione misura della malvagità di chi è esposto a suoi

colpi , non vi farebbe al Mondo la peggior cosa del Tribunale del s. Offizio. Egli è stato in ogni tempo il bersaglio dell odio, e livore di tutti coloro

che invaghiti di una libertà disoluta hanno cercato ogni mezzo per rovinarlo; e a diSpetto della vantata umanità e piacevolezza del Se

colo tanto è cresciuto a' noftri il loro numeros furore , che inondano per ogni dove , e non ha potuto in più luoghi resistere neppure la forza ed il zelo di chi vegliava alla difesa della Religione e dello Stato , est avrebbe pur voluto sostenerlo , fenderlo coraggiosamente. Ma in questa valle di miserie e di disordini non sono le avversità sicura prova di colpa e demerito e dalle cagioni e motivi piuttosto , come insegna S. Agostino (i), che dal. le pene fa deve calcolare la condizione e il carat.

e di,

tere

* 2 (1) Lib. 4. contr. Cresconium cap. 46.

« PredošláPokračovať »