Memorie sui monumenti di antichità e di belle arti, ch'esistono in Miseno, in Baoli, in Baja [&c. By R. Paolini].

Predný obal
1812
0 Recenzie
Recenzie nie sú overované, ale Google kontroluje prítomnosť falošného obsahu a po jeho identifikácii ho odstraňuje
 

Čo hovoria ostatní - Napísať recenziu

Na obvyklých miestach sme nenašli žiadne recenzie.

Časté výrazy a frázy

Populárne pasáže

Strana 123 - Giace l' alta Cartago : appena i segni Dell' alte sue ruine il lido serba. Muojono le città , muojono i regni : Copre i fasti e le pompe arena ed erba ; E l' uom d' esser mortai par che si sdegni.
Strana 39 - ... duplici squama lorica fidelis et auro sustinuit; collapsa ruunt immania membra. Dat tellus gemitum, et clipeum super intonat ingens.
Strana 137 - Occurrunt, animae, quales neque candidiores Terra tulit, neque queis me sit devinctior alter. O qui complexus et gaudia quanta fuerunt ! Nil ego contulerim jucundo sanus amico.
Strana 97 - ... ritu florent modo nata vigentque. debemur morti nos nostraque: sive receptus terra Neptunus classes Aquilonibus arcet, regis opus, sterilisve diu palus aptaque remis...
Strana 226 - Pitone, contro di cui ha per la prima volta piegato l'arco, e col possente suo passo lo ha raggiunto e trafitto. Ben consapevole di sua possanza, porta il sublime suo sguardo quasi all'infinito ben al di là della sua vittoria.
Strana 227 - ... cenni; ha gli occhi della regina delle dee in maniera grandiosa arcuati; è la sua bocca un'immagine di quella dell'amato Branco, in cui respirava la voluttà; la sua morbida chioma coll'olio degli dei pare unta, e simile a...
Strana 40 - Satis beatus unicis Sabinis. Truditur dies die, Novaeque pergunt interire lunae. Tu secanda marmora Locas sub ipsum funus et, s,epulcri Immemor, struis domos Marisque Baiis obstrepentis urges Summovere litora, Parum locuples continente ripa. Quid, quod usque proximos Revellis agri terminos et ultra Limites clientium Salis avarus ? Pellitur paternos In sinu ferens deos Et uxor et vir sordidosque natos. Nulla certior tamen Rapacis Orci fine destinata Aula divitem manet Herum.
Strana 226 - ... abbiane formati gli ondeggianti contorni. Egli ha inseguito il serpente Pitone, contro di cui ha per la prima volta piegato l'arco, e col possente suo passo lo ha raggiunto e trafitto.
Strana 234 - Vi si è osservato altresì , che il pilastro .Tonico di questo edifizio ha il collarino calato giù un modulo , come praticò dopo lungo tempo il Buonarroti . Egli è perciò che sarebbe molto a desiderarsi , che un sì prezioso monumento venisse isolato , mediante lo sgombramento da quei vili edifizj che in parte il celano . . Il Real Palagio fu edificato verso il principio del XVII.
Strana 225 - La statua dell'Apollo di Belvedere è la più sublime fra tutte le opere antiche, che fino a noi si sono conservate. Direbbesi che l'artista ha qui formata una statua puramente ideale, prendendo dalla materia quel solo che era necessario per esprimere il suo intento e renderlo visibile...

Bibliografické informácie