Obrázky na stránke
PDF
ePub
[ocr errors]
[ocr errors]
[blocks in formation]

301)

1918

Si recte perfequor occulte Proximo detrahentem,

non rectius persequar Dei Ecclesiam publice blasphemantem , quando dicit non eft ipfa , quando dicit, noftra eft, quæ in parte eft; quando dicit, illa meretrix eft ? Ergo blasphemantem Ecclefiam non persequar? Persequar plane, quia membrum fum Ecclefiæ : persequar plane, quia filius sum Ecclefiæ : Ipfius voce Ecclesiae utor. Ipsa Ecclesia per me dicit in Psalmo XVII. : Perfequar inimicos meos , comprehendam illos : E non convertar,

donec deficiant : deficiant in malo , proficiant in bonum. Sanctus Augustinus Sermone ad Cæsareensis Eco

clefiæ plebem Emerito præfente n. &. Tom. 9. pag. 623. & 624. Operum.

Ľ EDITORE

A CHI LEGGE.

[ocr errors]
[ocr errors]

A Tolleranza è quella voce soave, che con maggior frequenza risuona a' di no

Ari sulle labbra degli Amatori del secolo, é se ne vuole tanto dilatata la pratica, che non v' ê costume si strano, non si viziosa operazione, non sistema di vivere si fregolato ed improprio, che venga escluso dalle cortesi accoglienze di cosi amorevole Protettrice. Deve per Lei un buon Capo di Cafa permettere, che usanze vane, e dispendiofilime mole sconcertino l'economia della Famiglia. Ha il Padre a soffrire , che l'indocile Gioventù , invece di occuparsi utilmente in lodevoli studi , fi perda in viziofi amoreggiamenti e bagordi : E v'è fin anche chi pensa, che debbano i Superiori spogliarsi per Lei di quel giusto zelo , che è inseparabile dal loro carattere , e che provede bene alla pubblica, e alla privata tranquillità ; e chi ozioso trascura d' in. piegare i talenti, che ha ricevuti da Dio, a van.

taggio

« PredošláPokračovať »